Ma ci facci il piacere

giorgia-meloni-photoshop

A Roma stanno apparendo i manifesti elettorali per le europee di maggio -tra i più ridicoli mai visti tra l’altro- tra cui si nota questa gnocca stratosferica che dovrebbe essere… Giorgia Meloni!? Si come no. Dite pure al suo team di photoshoppatori che c’è una soglia tra la realtà e la fantascienza sfrenata, una soglia che hanno superato abbontantissimamente.

Tutte le donne di Renzie

pina-piciernoFinora avevo sentito parlare Marianna Madia e Maria Elena Boschi. E ieri guardando un po’ di Servizio Pubblico ne ho sentito parlare un’altra: Pina Picierno. Il giudizio è unanime: le donne di Renzie sono giovani, belle, e tanto tanto tanto tanto tanto irritanti. Sentire questa falsona che parlava mi ha fatto lo stesso effetto di sentire un’unghiata sulla lavagna: per quanto ci fosse anche la mitica Paola Taverna ospite in puntata ho dovuto smettere di vedere il programma. Le donne come la Picierno sono quel genere di creature che ti fanno desiderare mettere più chilometri possibile tra te e loro, il più in fretta possibile.

G8 e Renzie

g-8

Il primo pensiero che mi viene a vedere le foto di Renzie al G8 è: ma ancora facciamo parte del G8? Abbiamo l’economia fallita, lo sviluppo è praticamente fermo, e facciamo ancora parte dei “grandi”? Vuol dire che sto G8 allora ha un significato ben diverso da quello che si potrebbe pensare. E in effetti poi vedi la faccia di Renzie, degno successore di Berlusconi che andava in giro per riunioni europee a fare le corna dietro gli altri capi di stato, che sta lì a fare il piacione coi giornalisti, e il sospetto che sia una pagliacciata ti viene.

Distrattori professionisti

Ma si può sapere adesso che cacchio ce frega delle quote rosa? Da dove sono spuntate fuori?

Hanno creato un altro finto problema per distrarre, mentre stanno per lanciare una nuova legge elettorale (il “pregiudicatellum” di Renzi e Berlusconi) più vergognosa della precedente.

‘cci loro!