Pare che funzioni così

susan-boyleMi pare di aver capito che in questi talent show canori (x-factor, got talent, the voice) la sequenza:

  1. presentazione di concorrente dall’ aspetto ‘poco tipico’ che genera scetticismo sulla sua imminente performance
  2. esecuzione subito dopo del concorrente, che invece sfodera una voce pazzesca
  3. inquadratura dei giudici che cambiano platealmente espressione da ‘scettici e sghignazzanti’ a ‘ricreduti e sbalorditi’

è diventato praticamente un format. Esplose ai tempi di Susan Boyle, credo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
= 3 + 6